Sito Istituzionale Comune di Altofonte

    Storia della Biblioteca

    La “Biblioteca G.Vernaci” fu istituita il 20 maggio 1888. La proposta per l’istituzione di una biblioteca pedagogico-popolare circolante era stata accolta da tutti gli insegnanti delle Scuole Comunali di Parco. La biblioteca prendeva infatti il nome di Giovanni Vernaci, insegnante benemerito, scomparso nel novembre 1887, che in vita aveva più volte espresso il desiderio che fosse realizzata nel comune un’istituzione che fosse utile a favorire la crescita culturale del paese. Lo statuto venne così approvato l’1 giugno 1888. In esso viene esplicitato l’obiettivo di “moralizzare e incivilire il popolo ed ispirare nell’animo suo nobili sentimenti, cosa che, ove sarà posta in essere nelle varie regioni del Regno, verrà a costituire una nazione grande e temuta”. A questo fine, soci e sottoscrittori si erano impegnati con donazioni librarie e offerte pecuniarie, raccogliendo un modesto patrimonio che si componeva di 500 volumi, fra cui l’opera completa di Voltaire e parecchi testi di “letteratura amena, romanzi, cultura popolare, storia e scienze sociali accessibili all’intelligenza popolare”. Tale patrimonio librario ha comunque continuato ad arricchirsi nel tempo, impreziosendosi coi volumi donati da benemeriti cittadini del nostro paese, quali Emanuele Armaforte, Eugenio di Carlo, Michele Sala, Goffredo Canino. Attualmente il patrimonio librario si compone di 22.300* volumi, di cui 21 cinquecentine, 26 seicentine e 646 libri editi tra il 1700 e il 1850.

    La Biblioteca Comunale di Altofonte dal 2009 aderisce al progetto SITAB (Sistema Informativo Territoriale Attività Bibliografiche) grazie al quale, tramite il server della Biblioteca centrale della Regione Siciliana, è collegata alla rete bibliografica nazionale (SBN). L’adesione al Servizio Bibliotecario Nazionale è l’avvio delle procedure di catalogazione informatizzata con SBN WEB ha costituito il vero salto di qualità della biblioteca, dando visibilità nuova e moderna al proprio patrimonio bibliografico nell’OPAC del Polo Regionale di Sicilia e nell’OPAC Nazionale.


    (a cura di Claudio Lucia, tirocinante L.M. Unipa, a.a. 2014/2015)


    * al 30 settembre 2016 il patrimonio della biblioteca conta 22667 unità.